Bikini Push-up, belli, funzionali, ma non per tutte

Ad influenzare molto le donne nella scelta del costume da bagno da acquistare è l’aspetto del proprio decolleté. Un seno grosso per quanto bello per la sua generosità, talvolta può creare imbarazzo e difficoltà persino nei movimenti.

Altrettanto imbarazzo, seppur più gestibile, può destare un seno particolarmente piccolo. In entrambi in casi occorrerà giocare d’astuzia e scegliere costumi da bagno che consentano alcuni effetti ottici che possano valorizzare o nascondere a seconda delle esigenze.

Bikini push-up

Per valorizzare e rendere, almeno all’apparenza,  più generose le forme di un seno piccolo esistono in commercio costumi da bagno davvero “strategici”. Le aziende leader nella produzione di costumi da bagno ogni anno offrono molteplici proposte: con ferretto, con imbottiture, con imbottiture estraibili, push-up e super push-up.

I tagli dei bikini push-up vengono studiati in modo da garantire almeno una taglia in più. Il seno riceve una spinta verso l’alto (push up in inglese significa proprio “spingere verso l’alto). L’effetto ottico è garantito.  Anche senza alcuna imbottitura, anche un seno piccolo acquista maggior vigore.

Se proprio non si è contente della semplice spinta in su, esistono costumi da bagno con reggiseno push up imbottito e addirittura super imbottito (i  cosiddetti “super push up”).

L’imbottitura viene posta lateralmente e può essere anche estraibile. Ciò torna utile per favorire l’asciugatura ed evitare di restare con delle coppe molto bagnate addosso per troppo tempo.

Ferretto, quando preferirlo

Anche i costumi push-up possono essere dotati di ferretto. Questo modello è l’ideale per chi ha un seno non troppo piccolo. Evitando l’imbottitura che come abbiamo detto presenta lo svantaggio di un’asciugatura non troppo rapida, il ferretto darà sostegno al seno donandogli un effetto di maggior pienezza e turgore.

A chi sono adatti i costumi push-up?

Talvolta il desiderio di esporsi in spiaggia in maniera più seducente spinge alcune donne a desiderare una taglia in più pur non avendone affatto bisogno.

Attenzione! L’effetto push-up per una donna con un seno generoso non è certo un bel vedere. La silhouette ne esce compromessa e l’immagine più che seducente può risultare volgare o addirittura grottesca.

Di contro il push-up risulta essere la scelta migliore per quelle donne con seno piccolo o con un seno poco tonico come spesso capita di avere dopo una drastica dieta e/o dopo una o più gravidanze.

Attenzione anche ad evitare “l’effetto vuoto” tra coppa e seno che si verifica quando si acquista la taglia errata. “L’effetto vuoto, anziché valorizzare, sminuisce ancor di più le forme.

Fantasie, rouche, balze e volant

Un’altra alternativa è offerta dai colori e dalle fantasie dei tessuti che,  dispetto della tinta unica (in particolare i colori scuri), donano l’illusione ottica di maggior volume.

Fantasie tropicali o anche stampe animalier, tornate molto in voga negli ultimi anni, rendono il seno maggiormente sferico, ingrandendolo otticamente.

E ancora rouche, balze e volant sono un’ottima soluzione per conferire al decolleté un effetto ottico di volume e “pienezza”, senza le costrizioni che derivano da imbottiture e ferretti.

Insomma, avere un seno piccolo non è poi così male. Si può valorizzare in ogni modo e permette di scegliere e poter indossare tanti abiti e costumi da bagno.

Lascia un commento

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.